IV Giornata

IV GIORNATA INTERNAZIONALE DI INTERCESSIONE PER LA PACE IN TERRA SANTA

29 GENNAIO 2012

Il 29 gennaio 2012 si è tenuta la Quarta Giornata internazionale di intercessione per la pace in Terra Santa, una iniziativa di preghiera nata dalla volontà di alcune associazioni cattoliche giovanili che per questa edizione hanno coinvolto più di duemila città in tutto il mondo per 24 ore. Come l’anno scorso la Giornata è stata preceduta  dalla Settima Preghiera straordinaria di tutte le Chiese che si terrà presso la Chiesa copta-ortodossa di Gerusalemme. Il 28 gennaio 2012, alle ore 17 di Terra Santa, tutte le Chiese si uniranno di nuovo in una grande preghiera di intercessione per il nostro tempo per la Riconciliazione, l’Unità e la Pace, cominciando da Gerusalemme. Essa è stata diffusa in diretta televisiva da diversi canali cristiani su quattro continenti. Come già nel gennaio 2011, in uno spirito di comunione, la settima Preghiera straordinaria di tutte le Chiese per la Riconciliazione, l’Unità e la Pace coinciderà con la Settimana di preghiera per l’unità a Gerusalemme.  Coinciderà pure con l’inizio della Quarta Giornata Internazionale di Intercessione per la Pace in Terra Santa

IV GIORNATA

La Giornata ha da sempre, dalla sua prima edizione, coinvolto numerosissimi giovani, in tutto il mondo. Anche quest’anno i giovani saranno l’anima di questa lunga cordata di preghiera. Anche il Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, il Card. Turkson, si è fatto vicino con un suo messaggio che richiama il ruolo fondamentale dei giovani: Cari giovani, il vostro contributo alla affermazione della Pace, in modo particolare in Terra Santa, vi ha già visto partecipi nelle Giornate di Preghiera che avete celebrato negli ultimi tre anni in comunione con il Patriarcato di Gerusalemme, con la Custodia di Terra Santa e con tutti i fratelli e le sorelle di buona volontà che vivono in quella terra.I giovani sono e possono essere una risorsa per la pace se vivono la loro libertà in relazione con il vero, il bene e con Dio. Solo co sì pongono radici profonde al loro impegno per la giustizia e la pace.

La Giornata è promossa, da tre anni, da diverse realtà giovanili: dall’Associazione Nazionale Papaboys (www.papaboys.it), dall’Apostolato “Giovani Per La Vita” (www.youthfl.org), dalle Cappelle di Adorazione Perpetua in tutta Italia e nel mondo, dai gruppi di Adunanza Eucaristica (www.adorazione.org), e dall’anno scorso dall’Associazione per la promozione della Preghiera straordinaria di tutte le Chiese per la riconciliazione, l’unità e la pace, cominciando da Gerusalemme.

Facciamo nostro l’invito del Carinal Turkson: Mi sento vicino a voi mentre vi preparate a vivere anche quest’anno un appuntamento importante che vi coinvolge tutti in una “cordata” di solidarietà e di preghiere che salgono a Dio da tutte le parti del mondo. Sentitevi ricordati con affetto e con amicizia. Mi unisco a voi pregando Colui che è Padre di tutti. Mi piace consegnarvi queste parole di Benedetto XVI: “La Chiesa ha fiducia in voi, vi segue, vi incoraggia e desidera offrirvi quanto ha di più prezioso: la possibilità di alzare gli occhi a Dio, di incontrare Gesù Cristo, Colui che è la giustizia e la pace”.